Brescia Città Grande

...una voce fuori dal coro

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ragionare in modo civico

Se si vuole veramente privilegiare l’aspetto civico della nuova corrente politica che pare abbia credibilità e buon esito non si può solo pensare a candidati civici, liste civiche, consiglio comunale civico ecc..

Anche il modo di ragionare e di esprimere valutazioni deve prender piede in modo conseguente.

Voglio dire che se la città può vantare alcuni elementi di successo, è fuorviante voler attribuire alla destra o alla sinistra la paternità esclusiva dell’uno o dell’altro.

La Metropolitana, il Teleriscaldamento, il Museo Santa Giulia, il nuovo corso del Teatro Grande sono tutte realizzazioni figlie della città nel suo insieme, città di tecnici abili e artisti di valore, di politici lungimiranti di vari schieramenti oltre che della saggezza e della pazienza della cittadinanza.

Un giudizio civico e non partitico delle buone opere realizzate ed anche una critica obbiettiva e non polemica su tutto ciò che non va,su errori e negligenze delle varie passate amministrazionie e, soprattutto un piano civico condiviso che illumini il nostro futuro: questa è una vera svolta! questa è una legittima aspettativa!

Non intendo certo dire che è pensabile una concordia e una uniformità di giudizi, pareri ed interventi. Si chiede solo un nuovo modo di ragionare a vantaggio della città, un attegiamento di ascolto e di valutazione senza pregiudizi di parte e soprattutto una libertà di giudizio e di scelta dei singoli svincolata dalla inutile polemica politica e da rigida osservanza partitica. Persone libere e competenti nelle istituzioni, capaci di ragionare e dibattere apertamente e secondo coscienza.

 

Per approfondire il “Pensiero Civico” vedi nel sito www.Bresciacittagrande.it

- Proposta civica

- Il Senato civico e il Presidente

- Un consiglio comunale civico

- Democrazia e competenza

- Liste civiche

- Il termine civico

- Rivolta civica per la buona politica

- Ragionare in modo civico