Brescia Città Grande

...una voce fuori dal coro

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Caino e Abele

E’ terribile tormentare e sacrificare Abele per proteggere e nascondere Caino.

I criminali vanno puniti.

Le vittime vanno rispettate e soccorse.

Troppo spesso ci si dimentica della vittima e troppo spesso giudici e giornalisti lasciano Abele disorientato e offeso.

Caino vien presto lasciato libero di commettere altri crimini, di schernire la vittima, di vantarsi delle prepotenze e della violenza esercitata.

Questa è una giustizia da vigliacchi.

Questa è una morale da stronzi.

I nemici della vita sono coloro che uccidono e che nessuno più chiama col vero nome di assassini.

Sono coloro che per falsa solidarietà perdonano senza giustizia e si ergono a difensori dei delinquenti e non delle vittime.

Sono i grandi inquinatori che operano nel sommerso e i corruttori che si nascondono abilmente.

Nemici della vita sono coloro che non capiscono che alcune comunità preferiscono il silenzio agli schiamazzi, il rispetto e la riservatezza all’invadenza prepotente.

Nemici della vita sono i vigliacchi imbrattatori dei muri che nel buio della notte imbrattano la città con bombolette colorate.

Tanti altri nemici della vita vedo ogni giorno. Purtroppo l’elenco sarebbe infinito.